Processo Produttivo

Programmazione - Caffè crudo - Arrivo Stabilimento

Prelevamento Crudo Torrefazione - Miscelazione

Gusto e Aroma - Confezionamento - Prodotto finito


Programmazione
La programmazione dei cicli produttivi è determinata in base alla rotazione storica delle referenze e all'andamento di mercato.
L'azienda ha organizzato le fasi del processo produttivo tenendo conto che esse svolgono un ruolo essenziale per il conseguimento degli obiettivi di qualità oltre che degli obiettivi igienico sanitari da sempre perseguiti con la massima attenzione.
E' quindi fondamentale assicurare che la produzione abbia luogo in condizioni e secondo procedure documentate e scrupolosamente osservate.



Selezione del caffè crudo
Caffè Ninfole si rivolge ad una rosa di fornitori qualificati che nel tempo hanno dato prova di affidabilità, puntualità e professionalità. Le norme di Qualità applicate in azienda prevedono un criterio di valutazione dei fornitori tale da produrre indicatori che consentano di monitorare le prestazioni degli stessi ed offrire all'azienda, e conseguentemente al cliente finale, una serie di garanzie. Pertanto, l'azienda ha formulato un modulo informatico che permette di raccogliere le informazioni più significative rilevate durante l'anno di esercizio e di produrre degli elaborati che sintetizzano ed elaborano dei punteggi di riferimento utili a consolidare il rapporto di fornitura o ad evidenziare la necessità di applicare delle azioni correttive.

Arrivo allo stabilimento e verifiche
Dopo la verifica dei documenti di viaggio i sacchi di Caffè crudo vengono scaricati nell'apposito magazzino e controllati a campione. I campioni prelevati vengono esaminati, torrefatti, macinati e saggiati per valutare l'esatta rispondenza alle caratteristiche richieste al fornitore della partita di Caffè. Allo stesso modo vengono eseguiti controlli sulle bobine di pellicola poliaccoppiata impiegata per il confezionamento del Caffè. Prima dello scarico a magazzino, si esamina l'esatta rispondenza dei materiali alle indicazioni date al fornitore e si eseguono delle prove sulle macchine confezionatrici.

Prelevamento del crudo
Prima di prelevare dal magazzino il quantitativo di Caffè crudo necessario al ciclo di lavorazione, il responsabile del magazzino Caffè crudo ed il responsabile della Sala di Controllo effettuano una serie di controlli sulle apparecchiature coinvolte in questa fase. Le apparecchiature, dotate di sofisticati sistemi automatici di controllo, assolvono al compito di pulizia e vagliatura del Caffè prima che lo stesso sia introdotto nei sili di lavorazione. I controlli preventivi, contestuali e successivi condotti in questa fase offrono una prima e valida garanzia sull'idoneità igienica del prodotto.


Torrefazione
La fase di tostatura è indubbiamente quella su cui l'azienda ha posto maggiore attenzione. Le tostatrici sono collegate ad elaboratori elettronici che memorizzano ogni momento di questa fase al fine di produrre le informazioni utili per poter risalire ad eventuali non conformità del processo. Il processo di torrefazione evolve sotto la costante supervisione del Torrefattore e del Responsabile della Sala Controllo che, sinergicamente, applicano, quando necessario, azioni correttive tali da assicurare la stabilità del prodotto in uscita. Durante il processo sono prelevati campioni di Caffè tostato per i quali sono predisposti ulteriori controlli inerenti le caratteristiche organolettiche, come ad esempio l’utilizzo del colorimetro, che consente di attribuire un range ottimale del livello di tostatura e di seguirlo scrupolosamente per ogni tipo di caffè.


Miscelazione
Caffè Ninfole ha realizzato per ogni referenza della linea Bar o Alimentari una scheda tecnica in cui sono state definite ed espresse tutte le informazioni e le caratteristiche sia di tipo commerciale che di lavorazione. Aggiornate ogni qualvolta vengono apportate modifiche al profilo nominale, rappresentano un tracciato storico importantissimo sia ai fini commerciali che produttivi. Anche questa fase del processo è completamente automatizzata: il software impiegato dal Responsabile della Sala Controllo consente di dosare e miscelare i quantitativi delle singole varietà di Caffè che compongono la miscela da produrre.
Ogni istante del processo è archiviato su elaboratori elettronici che testano i dati prodotti al fine di rilevare eventuali non conformità.
I controlli esperiti in questa fase sono soprattutto di tipo organolettico. Con il compattatore volumetrico si controllano eventuali non conformità nel formato della busta e con il controllo granulometrico si verifica la migliore macinatura per ogni miscela.


Valutazione gusto e aroma
Caffè Ninfole si avvale della Commissione Gusto-Aroma, composta da unità operative interne all'azienda, che stabilisce la congruità tra le caratteristiche organolettiche della referenza in corso di lavorazione e quella nominale standard.
Le miscele di Caffè macinato sono sottoposte a costanti controlli di granulometria ed umidità: importantissime per l'ottenimento di una tazza che contenga ed esprima tutte le componenti tipiche delle varietà impiegate.


Confezionamento
Il confezionamento è l'ultima fase del processo produttivo. Prima di essere avviato, il Responsabile del confezionamento tara i dispositivi che formano le confezioni ed imposta quelli utili all'identificazione del lotto di produzione. Su appositi moduli vengono registrati i dati identificativi dei materiali impiegati durante il processo, al fine di rilevare ogni situazione di carattere straordinario per la quale sia utile effettuare manovre correttive o da aggiungere ai dati storici.
La capacità produttiva di cui è dotato l'impianto offre la possibilità di evadere gli ordini nei tempi e nelle quantità concordate con i clienti.
Ciò costituisce un punto di forza notevole per la Caffè Ninfole, sviluppando un grado di affidabilità e di puntualità tale da renderla competitiva con i principali leader nazionali del settore.


Magazzino prodotto finito
Man mano che i robot installati alla fine delle linee produttive compongono i pallet, questi vengono sistemati nelle sezioni di pertinenza rispettando rigorosamente la logica FIFO.
Particolare attenzione è riservata al Caffè in grani e alle cialde che vengono stoccati in un magazzino climatizzato, a temperatura e umidità costante, per annullare l'influenza delle condizioni atmosferiche sul Caffè tostato e consentire la distribuzione di Caffè sempre con le stesse caratteristiche organolettiche e di qualità.